Il termine economia circolare comincia ad essere familiare un po’ a tutti sia consumatori che produttori, ci sono diverse definizioni simili, ma è opportuno riportare alcune parole chiave da quella della fondazione Ellen MacArthur: “L’economia circolare è basata sulla riprogettazione dei rifiuti e dell’inquinamento, tenendo i prodotti e i materiali in uso e rigenerando il sistema naturale”.

Nel settore conciario, siamo testimoni di un tipico e storico esempio di economia circolare: lo scarto della industria alimentare diventa materiale di partenza di una conceria. La materia prima, la pelle grezza, viene riclassificata come sottoprodotto perché viene direttamente prelevata e trasformata e non gettata.

Siamo di fronte ad un esempio di Upcycling cioè di “oltre riciclo” o “riciclo migliorativo” perchè il bene ottenuto ha un valore nettamente maggiore rispetto la sua origine, ha una espressione creativa ed è il risultato di un’intensa progettazione e rivalutazione di qualità ambientale.


error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: