Un padre ha accompagnato suo figlio di 8 anni nello studio di terapia di una mia amica, dicendo: “Sono così orgoglioso di lui, è così forte. Non ha pianto una volta da quando sua nonna è morta.”

È stato un brillante esempio di come la forza mentale viene fraintesa e trasformata in un messaggio tossico per i bambini. Nonostante le buone intenzioni di questo padre, le sue parole avevano il potenziale più dannoso di quanto potesse immaginare.

“Non piangere” non è un segno di forza. In effetti, spesso può essere necessario più coraggio per versare lacrime che per trattenerle. La forza mentale implica essere profondamente consapevoli delle tue emozioni e sapere come esprimerle in modo sano, come piangere quando sei triste.

Le parole che usi fanno la differenza. Se non stai attento, potresti inviare un messaggio che instilla abitudini malsane che potrebbero drenare i bambini della forza mentale di cui hanno bisogno per raggiungere il loro massimo potenziale.

Ecco cinque cose che dovresti smettere di dire ai bambini se vuoi che siano mentalmente forti.

  1. “Non è un grosso problema”

Se tuo figlio dice che è in ansia per il suo prossimo concerto di pianoforte o tua figlia ti dice che è preoccupata che la sua amica sia arrabbiata con lei, non minimizzare le sue preoccupazioni dicendo: “Non è un grosso problema”. Per lei è un grosso problema. E sta cercando di dirti che ha bisogno di aiuto per gestire le sue emozioni. Quindi, piuttosto che insistere sul fatto che non dovrebbe preoccuparsi, dai i giusti consigli per far emergere le abilità di cui ha bisogno per far fronte al suo disagio.

2. “Smetti di piangere”

Non c’è niente di sbagliato nel piangere. È un modo sano per esprimere le emozioni. E uno dei motivi per cui così tanti adulti probabilmente si scusano quando hanno versato una lacrima è perché gli è stato insegnato che piangere è male. Naturalmente, se tuo figlio sta urlando e rotolando nel mezzo del negozio di alimentari, dovrai affrontare il fatto come comportamento inappropriato. Spiega che interrompere le altre persone nel negozio non è OK. Assicurati solo di correggere il comportamento di tuo figlio, ma non l’emozione.

3. “Sei il bambino più intelligente di tutta la scuola”

Sia che tu dica a tuo figlio che è il miglior giocatore di basket del mondo o che insisti che sia il ragazzo più intelligente della scuola, le lodi esagerate fanno più male che bene. Fai lodi genuine. E concentrati sullo sforzo più che sulla realizzazione. Sottolinea il fatto che ha studiato a lungo o che si è impegnata molto in modo da sapere che apprezzi il suo sforzo. Se riservi elogi per risultati positivi, potrebbe crescere credendo di dover vincere a tutti i costi, anche se ciò significa imbrogliare per far del male alle persone. E, potrebbe pensare di essere degna di lode solo quando eccelle, il che può indurla a ritirarsi dal provare qualcosa in cui potrebbe fallire.

4. “Tutto andrà bene”

È normale voler rassicurare i tuoi figli che tutto andrà sempre bene. Ma a volte le cose non vanno bene. Non puoi impedire loro di incontrare difficoltà – o persino tragedie. Invece di dire loro che non accadrà nulla di brutto, insegna loro che sono abbastanza forti da affrontare qualunque cosa la vita faccia loro strada. Assicurati solo di offrire loro le capacità e gli strumenti per far fronte alle loro necessità per gestire le inevitabili sfide della vita.

5. “Calmati”

Dire “calmati” non crea esattamente un senso di pace. In effetti, la maggior parte dei genitori dice “Calmati!” per frustrazione perché vogliono che il loro bambino smetta di continuare. Ma tuo figlio sta comunicando che è arrabbiato. Quindi è importante assicurarsi che gli stai dando le abilità di cui ha bisogno per calmarsi – dopo tutto, vuoi che sappia cosa fare quando non sei lì per aiutarlo a regolare i suoi sentimenti. Insegna in modo proattivo alle capacità del tuo bambino di ridimensionarsi. Sia che ciò significhi fare qualche respiro profondo o che significhi fare una passeggiata, i bambini devono sapere come calmare la mente e il corpo. Quindi, piuttosto che dirgli di calmarsi, puoi ricordargli un’abilità specifica che lo calmerà. Alla fine, imparerà ad esercitarsi da solo.

Crescere bambini mentalmente forti. Ogni giorno hai l’opportunità di aiutare i bambini o indebolirli ; creare abitudini che costruiscono muscoli mentali o abitudini che li prosciugheranno di forza mentale. Se ti sorprendi a usare questi 2 tipi di frasi, sposterai su due binari le tue strategie genitoriali. Non è mai troppo tardi per iniziare a insegnare ai bambini le abilità sociali ed emotive di cui hanno bisogno per avere successo. E alcuni semplici passaggi alle tue abitudini genitoriali potrebbero essere fondamentali per aiutarli a raggiungere il loro massimo potenziale.

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: