Le esplosioni nucleari possono produrre minacce su molti fronti , uno scenario da giorno del giudizio certamente.Tra le tante, nuvole di polvere e particelle radioattive simili alla sabbia che si disperdono nell’atmosfera (il fallout nucleare).L’esposizione a questa ricaduta può provocare avvelenamento da radiazioni, che potrebbe danneggiare le cellule del corpo – anche in maniera fatale . I detriti impiegano 15 minuti per raggiungere il livello del suolo dopo un’esplosione, quindi la risposta di una persona durante quel periodo di tempo , può essere una questione di vita o di morte.Ecco cosa fare e non in caso di attacco nucleare .

Da Fare :

  1. Buttarsi a terra, faccia in giù, mani infilate nei vestiti lungo il corpo .

Il Centers for Desease Control and Prevention (CDC) raccomanda questa posizione perchè manterrà mani,braccia e viso lontani da detriti volanti o calore soffocante che potrebbero bruciare la pelle. Una volta che le onde d’urto si sono calmate, puoi alzarti e cercare rifugio .

2.Copriti il viso con un’asciugamano o un capo d’abbigliamento .

Se hai una sciarpa o un fazzoletto nelle vicinanze al momento di un’esplosione nucleare, è saggio coprirti naso e bocca.Infatti , ancor prima che il fallout raggiunga il suolo, un’esplosione provoca altri detriti che potrebbero essere pericolosi da inspirare .

3. Trova un edificio in mattoni o cemento, come una scuola o un ufficio.

FEMA indica gli edifici in mattoni o cemento come le forme più sicure di riparo dopo un attacco nucleare.Idealmente il miglior rifugio ha poche o nessuna finestra e un seminterrato per campeggiare .Se non ci sono edifici robusti entro 15 minuti da dove ti trovi , è comunque consigliabile trovare un rifugio coperto piuttosto che stare fuori . Attendi almeno un’ora prima di provare a spostarti . A quel punto , il potenziale di esposizione alle radiazioni sarà diminuito di circa il 55% .

4. Spegni i riscaldamenti e/o i condizionatori .

Le unità di riscaldamento o di condizionamento dell’aria aspirano l’aria dall’esterno. Questo diffonderebbe le particelle contaminate in tutta la casa o il tuo rifugio .

5.Fai una doccia il prima possibile .

Le persone rimaste all’esterno durante un’esplosione dovrebbero fare la doccia il prima possibile,assicurandosi che l’acqua sia calda e che il sapone sia applicato delicatamente.Strofinare troppo forte potrebbe rompere la pelle, che funge da barriera protettiva naturale .Dovresti anche coprire eventuali tagli e abrasioni durante il risciaquo.Per colore che non hanno accesso ad una doccia, FEMA consiglia di utilizzare un lavandino o un rubinetto. L’ultima opzione migliore è quella di ripulire il corpo con un panno pulito , meglio umido.Anche soffiare il naso e pulire le orecchie e le palpebre è importante, perchè i detriti potrebbero rimanere bloccati in questi orifizi .

Da Non Fare:

  1. Non rimanere alla luce diretta dell’esplosione .

A seconda di quanto sei vicino ad un’esplosione nucleare, potrebbe essere impossibile evitare lo scoppio iniziale , la luce , che può accecarti per circa 15 secondi o anche per un minuto . Una bomba da 1 megaton (circa 80 volte più grande della bomba atomica “Little Boy” lanciata su Hiroshina, in Giappone) potrebbe temporaneamente accecare le persone fino a 13 miglia di distanza in una giornata limpida e fino a 86 miglia di distanza in una notte limpida) .

2. Non cercare rifugio nella tua macchina .

La Federal Emergenzy Management Agency (FEMA) consiglia alle persone di non rifugiarsi nei loro veicoli.Le finestre di vetro delle auto e i telai metallici le rendono troppo fragili per proteggerti dal fallout nucleare. Anche allontanarsi in auto è inutile, poichè è difficile prevedere dove viaggeranno le radiazioni. L’unica eccezione a questa regola è quella che la tua auto sia in un garage sotteraneo, che potrebbe fornire un ulteriore livello di protezione.

3. Stai lontano dalle finestre se stai all’interno di un rifugio .

Se ti ripari in un’edificio a più piani, scegli una posizione centrale e stai lontano dai piani superiori e inferiori. Se la tua struttura ha finestre, le FEMA consiglia di stare lontano da loro , preferibilmente al centro di una stanza . Questo perchè le onde d’urto possono mandare in frantumi le finestre fino a 10 miglia di distanza da un’esplosione,causando vetri volanti che potrebbero ferire le persone a loro troppo vicine .

4. Non uscire immediatamente a cercare i tuoi cari .

Il Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, raccomanda di rimanere in casa per almeno 24 ore in caso di esplosione nucleare. Dopo 48 ore, il tasso di esposizione di un’esplosione di 10 kiloton (il tipo che potrebbe danneggiare ma non distruggere una città? scende solo all’1% . “Mentre il riparo è una priorità per la protezione della salute pubblica, esso stesso va contro i ns istinti naturali”, si scrive in un rapporto del 2010 stilato da agenzie governative. “Dopo una detonazione nucleare, bisogna rimanere al riparo ed aspettare prima di uscire a cercare i propri cari e le loro famiglie” .

6. Non usare assolutamente Balsamo Capelli dopo la shampoo .

Risciacquare i capelli con lo shampoo è fondamentale dopo essere stati esposti alle radiazioni, ma il balsamo è un NO importante da ricordare , secondo il CDC.Questo perchè i balsami contengono composti chiamati tensioattivi cationici, che si legano alle particelle radioattive e possono intrappolarle nei capelli. Essenzialmente si comportano come una colla tra capelli e il materiale radioattivo .Come regola generale , è meglio usare solo prodotti per il corpo progettati per essere risciacquati a seguito di un disastro nucleare. Articoli come crema corpo e crema viso , quindi , vanno nell’elenco dei NO altrettanto .

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: