Tokyo

La Questione Sicurezza varia a seconda dei paesi, dove ciò che per noi sembra innocuo per altri non lo è – ma alcuni punti ed indicatori sono obiettivi per tutti. Per determinare quali luoghi offrono la massima tranquillità, l’Economist Intelligence Unit ha recentemente pubblicato il suo indice Safe Cities per il 2019 , classificando 60 avamposti urbani in tutto il mondo per sicurezza digitale,sicurezza sanitaria, infrastruttura e sicurezza personale .

Per la terza volta in cinque anni, Tokyo arriva al primo posto assoluto, guadagnando punti stellari in tutte le categorie.Singapore è al secondo posto , seguita da Osaka al terzo . Non si pensi , però , che la geografia centri qualcosa . “Tokyo,Singapore e Osaka non sono più sicure perchè si trovano in Asia, ma grazie ad ambienti urbani specifici che i loro residenti e funzionari hanno costruito” , si legge.

Amsterdam

Detto questo, le città in Europa e Nord America completano la top 10 , con Amsterdam e Copenaghen che occupano rispettivamente la quarta e l’ottava posizione (insieme a Seoul) , poi Toronto e Washington DC , arrivando al sesto posto e settimo posto. Solo quando arriviamo alla 27a posizione vediamo una città mediorientale (Abu Dhabi, con Dubai alle calcagna) e non troveremo una città latinoamericana o africana tra le prime 30. (Dhaka , Karachi, Yangon , Caracas e Lagos finiscono in fondo alla classifica) .

Washington DC

Ancora una volta sembra un discorso di soldi , ma in un modo meno ovvio di quanto si possa pensare .”I punteggi dell’indice sono fortemente correlati al reddito medio nelle città” , afferma il rapporto. “In parte ciò riflette la necessità di investire a volte ingenti somme in alcune aree essenziali per la sicurezza , come infrastrutture di alta qualità o sistemi sanitari avanzati . Il contributo più sorprendente a questa correlazione è che , attraverso il nostro indice , anche quelle città con meno ricchezza tendono a mancare di ambizione politica” .

Una cosa è certa : è necessario , nel mondo moderno di oggi , disporre di piani di emergenza per una vasta gamma di eventualità. Quest’anno i ricercatori hanno prestato particolare attenzione al concetto di resilienza urbana o alla capacità delle città di riprendersi dagli shock , siano essi causati dall’uomo o da catastrofi naturali. Alla domanda sul perchè Tokyo abbia avuto così tanto successo nel corso degli anni , la governatrice Yuriko Koike ha spiegato in dettaglio i modi in cui la sua città sta dando la priorità alle esigenze suoi residenti . “Dato che i terremoti sono endemici in Giappone e stiamo assistendo a grandi cambiamenti climatici in tutto il mondo , è assolutamente fondamentale che Tokyo protegga i suoi residenti e le città dalle catastrofi naturali . Per fare ciò, abbiamo perseguito una serie di riforme, sia sul lato infrastrutturale che in quello immateriale , spendendo un ampio budget . Tokyo ha così ricevuto un grande successo come città sicura , in parte grazie al modo costante e coerente con cui abbiamo portato avanti queste iniziative nel corso degli ultimi anni”.

Per scoprire l’elenco completo , visita safecities.economist.com

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: