Gli Italiani ci mettono il design, i cinesi ci mettono i capitali .

Gli Stranieri non sono interessati solo alla grandi aziende della moda Made in Italy, ma guardano anche alle PMI con un brand che reputano interessante e con margini di crescita . E’ il caso della bolognese a.testoni, passata nella mani di Sitoy Group, holding cinese con base ad Hong Kong. Il piano di investimenti di Sitoy, si legge nella nota dell’azienda, mirerà a mantenere l’identità del brand, massimizzandone l’heritage e il DNA artigiano, attraverso una visione strategica di medio-lungo termine che ne favorirà lo sviluppo e la valorizzazione.